LINK UTILI


ARS TRONTO
Ascoli Piceno





ISCRIVITI

Aprile 2014:

il Fly Fisherman Club
diventa circolo di LEGAMBIENTE.

Dopo anni di duro lavoro ed ostinate battaglie, all'inizio del 2007, si è aperto il tratto No-Kill per le tecniche mosca e spinning sul fiume Tronto nel tratto che divide in due la città di Ascoli Piceno lungo quasi quattro chilometri, tratto arrichitosi di circa altri quattro chilometri nel 2013 grazie alla lungimiranza del Fly Fisherman Club e all'Amministrazione Provinciale di Ascoli Piceno.

Oggi tutte le attività umane, comprese quelle ricreative e sportive come può essere la pesca a mosca, debbono rapportarsi con l’habitat in cui l’uomo opera. Questo a nostro avviso non significa chiudere sotto una campana di vetro il nostro territorio nella speranza che nessuno lo tocchi, ma rispettarlo e valorizzarlo facendolo in primis conoscere. Solo vivendolo e conoscendo i vari equilibri che lo regolano sarà possibile salvaguardare un ecosistema; e questo nasce da un fatto di cultura non solo legata alla pratica della pesca a mosca, ma legata soprattutto ad una visione di habitat allargata a 360°.

L’attenzione agli ecosistemi fluviali, ma più in generale a tutto l’habitat che ci circonda, sta diventando un’esigenza dalla quale non si può prescindere. Da qui nasce la decisione di aderire ad un’associazione tra le più qualificate in termini di salvaguardia ambientale come appunto LEGAMBIENTE.

La lungimiranza dei dirigenti della Provincia di Ascoli Piceno, coadiuvati dal locale club di pesca a mosca il " Fly Fisherman Club " EX affiliato U.N.Pe.M. oggi Circolo Legambiente ha permesso di ottenere questo importante risultato.

Il progetto che vede per l'appunto l'istituzione di queste aree di pesca a regolamentazione specifica, oltre ad essere uno stimolo per lo sviluppo e la ripresa della pesca nella Provincia di Ascoli Piceno, si integra in un progetto di rivalutazione turistico-ambientale.

Tale progetto prevede, come già ampiamente divulgato dalla stessa Provincia e dalla Regione Marche, la realizzazione di varie infrastrutture lungo le sponde e la bonifica di alcune aree adiacenti al fine di rendere fruibile questo bellissimo tratto di bacino fluviale che si estende dalla città di Ascoli Piceno fino alla foce in località Martinsicuro.

Il Fly Fisherman Club, attuale gestore dell’ARS Tronto, ha un sogno che da anni sta cercando di perseguire, un sogno che si chiama: “PARCO FLUVIALE ARS TRONTO” Siamo convinti che oggi abbiamo qualche arma in più per raggiungerlo! -